Località di Montagna

PARCO NAZIONALE DELLA SILA

Facilmente raggiungibile dalla costa, con meno di due ore di viaggio, si arriva nel cuore della Sila. Qui si trovano centri famosi come Villaggio Mancuso, Villaggio Palumbo, Camigliatello, i laghi d’altura, i percorsi naturalistici, per gite all’insegna dell’aria pulita, della buona cucina e del relax.

Il Parco Nazionale della Sila tutela aree di rilevante interesse ambientale, in Sila piccola, Sila grande e Sila greca, per complessivi 73.695 ettari, in:

  • mappa del parco21 Comuni
  • 6 Comunità Montane
  • 3 Provincie della Regione Calabria.

Link utili – www.parcosila.it

 


“I GIGANTI” DELLA SILA, RISERVA NATURALE

Area naturale protetta statale istituita nel 1987 in Calabria, nella provincia di Cosenza all’interno del Parco Nazionale della Sila. Quest’area protetta è nota in quanto ospita i famosi “Giganti della Sila”, pini larici ultracentenari di dimensioni maestose, i cui tronchi formano un perfetto colonnato naturale. Tali tronchi possono innalzarsi fino a 45 metri di altezza e avere un diametro alla base di circa due metri, tanto da essere spesso paragonati per dimensioni alle sequoie nordamericane.

Pinus laricio, Pino laricio, corteccia, alberi centenari nella riserva naturale di Fallistro, GIGANTI DELLA SILA, PN SILA, ALBERI MONUMENTALI

Giganti del Fallistro_01(1)_orig

Link utili – www.igigantidellasila.it


CANYON DI VALLI CUPE

L’area naturalistica delle Valli Cupe è un importante sito naturalistico della Presila catanzarese, sito nei pressi di Sersale (CZ). La particolarità dell’area è legata alla presenza di cascate, canyon, alberi secolari, rarità botaniche e monoliti. Il sentiero che conduce nella Valli Cupe dal comune di Sersale esisteva sin dall’800 d.c. e collega 4 monasteri basiliani.

Link utili – www.vallicupe.it


SERRA SAN BRUNO E LA “CERTOSA DEI MISTERI”

In tutto il mondo esistono attualmente solo 17 monasteri maschili dell’Ordine Certosino. Sono considerate le comunità monastiche cattoliche più austere del mondo. Al riguardo si segnala la Certosa di Serra S. Bruno (VV), conosciuta anche come la Certosa dei Misteri. Si racconta infatti che fu dimora di personaggi illustri come il fisico Ettore Majorana e il pilota americano che sganciò la bomba atomica a Hiroshima. Secondo tale ricostruzione, finivano così per incontrarsi nello stesso luogo l’aviatore che aveva sganciato la prima bomba e lo scienziato che aveva contribuito alla fissione atomica. Entrambi pentiti e ritiratisi a vita eremitica nella Certosa.

Link utili – Visita del Papa e misteri della Certosa

Itinerari montagna calabria ionio cosa fare cosa visitare estate vacanze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...